Magia Hedge

La Magia Hedge è una forma antica e in parte proibita di erboristeria, assai diffusa prima della Convocazione, e praticata da migliaia di mistici e guaritori, specie nelle tribù del nord. Dopo la Convocazione la pratica venne bandita dall’Impero degli Anari e i suoi praticanti vennero cacciati come eretici e stregoni. L’Alchimia, praticata esclusivamente da chierici e maghi, la soppiantò quasi interamente.

La pratica è tuttavia sopravvissuta, specie tra gli Elfi, i Saxa e i Finnar, nelle cui tribù è in genere possibile trovarne un esperto che tramanda la sua arte di generazione in generazione, comprendo ruoli diversi a seconda della cultura di appartenenza.
_
La Magia Hedge non è per nulla e nemmeno in parte “magia” in senso tradizionale – infatti non serve Arcane Background bensì una Professional Edge per praticarla. Tuttavia gli effetti di pozioni e infusi così creati rivaleggiano colla magia tradizionale, garantendo effetti soprannaturali come guarigioni miracolose, resistenza al freddo o ai veleni, e così via.
Il punto di riferimento nell’immaginario fantasy sono i classici sciamani o guaritori, o i saggi del villaggio, che pur non avendo capacità magiche innate conoscono “antichi rimedi” dagli effetti portentosi.

_

Magia Hedge

The Frozen Die Visanideth